Ricostruito. Dopo i sismi del 2012 in Emilia

Ricostruito è il titolo di una breve pubblicazione che abbiamo deciso di realizzare, entro l’estate 2017, per illustrare gli interventi di progettazione realizzati dalla nostra Società per la ricostruzione in Emilia dopo i sismi del maggio 2012.

Nel maggio 2012 la nostra Area Engineering Management non era organizzata, per numero di tecnici, ad affrontare un impegno che per quanto riguarda la progettazione si è protratto fino ad oggi. E’ stato comunque tanto il desiderio di partecipare alla ricostruzione che abbiamo provveduto ad organizzarla, all’inizio attivando collaborazioni per poi arrivare ad avere uno staff tecnico idoneo ad affrontare gli impegni sia burocratici che tecnici dettati dalle Ordinanze Commissariali che hanno dettato tempi e modi della ricostruzione.

Abbiamo affrontato e risolto richieste di contributo, e quindi tutto il processo di progettazione e direzione lavori, sia per attività produttive agricole e manifatturiere sia per edifici residenziali ed abbiamo seguito, sempre con lo stesso spirito, sia i lavori di grandi dimensioni, come lo stabilimento della Menù S.r.l. a Medolla, sia le riparazioni per edifici di piccole dimensioni.

Stabilimento Menù Srl. Medolla MO

Stabilimento Menù Srl. Medolla MO

In questa pagina abbiamo inserito alcune, fra gli oltre settanta interventi per privati, immagini di edifici su cui siamo intervenuti eseguendo progetti di ristrutturazione o di demolizione e ricostruzione, dalle stesse immagini è evidente che la maggior parte dei cantieri non è ancora potuta essere iniziata perché in attesa del contributo, e che quindi il nostri impegno per la ricostruzione in Emilia continua.

Foto di Massimo Trenti

 guarda il video

Sismabonus

SISMABONUS_YS

La Legge di Stabilità 2017 ha inteso fare del Sismabonus l’occasione per un piano volontario dei cittadini, con forti incentivi statali, di valutazione e prevenzione del rischio sismico degli edifici.
PER ABITAZIONI, PRIME E SECONDE CASE, E EDIFICI PRODUTTIVI

detrazione al 70% se migliora di 1 classe di rischio
detrazione all’80% se migliora di 2 o più classi di rischi

PER CONDOMINI PARTI COMUNI

detrazione al 75% se migliora di 1 classe di rischio
detrazione all’85% se migliora di 2 o più classi di rischio

L’ammontare delle spese non può superare euro 96.000 per ciascuna delle unità immobiliari.

YUPPIES SERVICES possiede le competenze professionali e le capacità tecniche per la valutazione e la predisposizione del progetto

Ing. Gianluca Grazi

g.grazi@yuppies.it

tel. 3483948924

Best practice Menù S.r.l. Saie 2014

Le imprese dopo il sisma
24 Ottobre Arena Regione Emilia Romagna Padiglione 26

Presentazione della best practice Menù S.r.l. al Saie 2014

 

Ing. Alessandro Sola presenta la best practice Menù S.r.l. Saie 2014

Ing. Alessandro Sola presenta la best practice Menù S.r.l. Saie 2014

Scelte Sostenibili

efficienza termica
efficienza elettrica
utilizzo del legno per le strutture orizzontali e i tamponamenti

Efficienza Termica della Palazzina Uffici

rispetto ai requisiti richiesti dalla Lg. 10/91
l’impianto di riscaldamento, garantisce un efficienza superiore del 47%
l’impianto per l’acqua sanitaria garantisce un’efficienza maggiore del 54%

Il valore totale:
EP tot = EPi + EPACS = 6,73 + 0,14 = 6,87 kWh/mc
si attesta su valori di efficienza superiori del 47 % rispetto ai minimi di legge

Efficienza Elettrica della Palazzina Uffici

Risparmio energetico: mancano dati reali in quanto l’edificio è utilizzato da settembre 2014.

Abbiamo stimato il risparmio energetico sulla base di un confronto tra le performance dell’attuale impianto e di quello preesistente (riferimento: 500 lumen come richiesto dall’attuale normativa.

vecchio impianto
a fluorescenza = 12 W/mq

nuovo impianto
a LED: 8,5 W/mq

efficienza superiore di almeno il 29%
installazione di sensori di movimento e di luminosità (risparmio del 50% da scheda tecnica, previsto migliore)

1200 mq * 8,5 W/mq * 0,5 = 5100 W

5100 W * 8 ore* 280 giorni = 11.424 kWh
(consumo = risparmio)

Emissioni Energia Elettrica

utilizzando i fattori di emissione per i consumi elettrici stimati per il 2010 (fonte: ISPRA 2012), il risparmio di un kWh a livello di utenza consente di evitare l’emissione in atmosfera di un
quantitativo di CO2 pari al rispettivo fattore di emissione nazionale, ovvero 382,1 g

ad oggi l’impianto installato permette di risparmiare ogni anno:
382,1 g/kWh * 11.424 kW/h = 4.365.110,4 g CO2 = 4,4 tCO2

che corrisponde a percorrere in auto 18.565 km, cioè fare 3 volte andata e ritorno da Roma a Mosca!

Scarica la presentazione in Pdf

 

Saie 2014. Best practice Menù S.r.l.

Saremo presenti alla 50° edizione del Saie, Bologna 22/25 ottobre, con la best practice di Menù S.r.l., Medolla, nell’ambito della ricostruzione emiliana
post terremoto.

Menù_saie_2014_w

Menù S.r.l. Magazzino automatico C11